CONOSCERE E GESTIRE LE EMOZIONI

CONDIVIDI

CONOSCERE  E GESTIRE LE EMOZIONI

Le emozioni sono come i colori per la nostra vita. Danno sapore ad ogni singolo giorno, altrimenti che vita sarebbe se ogni giorno fosse sempre uguale al precedente ?

E’ per questo che è necessario conoscerle e saperle gestire, perché , in alcuni casi, potrebbero prendere il sopravvento sulla tua personalità e anche sulle tue decisioni, o peggio ancora renderti una persona insensibile oppure refrattaria a qualsiasi nuova esperienza.

Come nel cartone d’animazione della Disney INSIDE OUT, oggi vorrei elencare alcune emozioni che caratterizzano la vita di tutti noi, e condividere con te, le mie esperienze per riuscire a gestirle al meglio.

RABBIA

La rabbia è un’emozione molto forte e travolgente, talvolta non riusciamo a gestirla, a volte esplode senza nessun preavviso.

La rabbia è come un flusso che scorre dentro di noi, e come un fiume dobbiamo tenerlo negli argini, non si può fermarlo. Se ogni volta che qualcosa ti fa arrabbiare, mandi giù il boccone e continui per altre 100 volte.. prima o poi il tuo fiume dovrà sfogarsi e nel frattempo avrà preso ancor più vigore.

Molto probabilmente sbotterai, e lo farai in un momento poco consono.

Oltre a lasciare i presenti a bocca aperta e con le facce stupite, dovrai anche raccogliere i cocci di quella sfuriata eccessivamente rabbiosa! Non ne vale la pena, fidati !

Io sono una persona con davvero molta pazienza, quindi potrei sopportare cose snervanti per ore, ma quando la pazienza finisce,  esplodo in malo modo e dopo aver finito la sfuriata mi sento stupido e fuori luogo!

Allora ho adottato una tecnica, cerco di far presente subito le cose che non mi stanno bene o di evitare quelle spiacevoli situazioni che potrebbero farmi salire i livelli di stress!

A volte ti potrà capitare che qualcosa urti la tua pazienza, è importante che quando te ne accorgi metti subito in chiaro le cose,  così  eviterai di mandar giù bocconi amari per troppo tempo.

Con questa piccola tecnica ho imparato a gestire meglio la rabbia e gli scatti improvvisi di ira.

Chi ha figli, avrà già sperimentato quanto riescano a farti perdere la pazienza in pochissimo tempo. Magari il loro capriccio è la goccia di troppo, nel vaso di una giornata davvero troppo faticosa e stressante per avere pazienza.

Loro non di meritano la nostra rabbia repressa!

Penso che anche in questo caso, sarebbe meglio mettere in chiaro le cose. Dovresti fermarti un un attimo, guardare negli occhi tuo figlio e dirgli/le “Scusa ma il Papà o la Mamma ha avuto una brutta giornata e oggi potrebbe essere un po’ nervoso/a”, sono sicuro che tuo figlio/a farà di tutto per farti sentire meglio, e lui/lei in questo modo non si accollerà la colpa di qualcosa che non comprende e che non dipende dal lui/lei.

Un’altra tecnica che ho adottato, è quella di analizzare la sensazione di rabbia dall’esterno. Provo a vedermi con gli occhi di qualcun altro, prima di sbottare,  poi provo ad analizzare il perché sono arrabbiato: Ne vale davvero la pena? Ho davvero ragione al 100% ? La persona che mi ha fatto arrabbiare è in una condizione difficile o differente dalla mia? Se  tutti si ponessero queste piccole domande, di sicuro eviteremmo tante situazioni spiacevoli.

Conta fino a 10 prima di parlare, di sicuro arrivato a 11 cambierai idea!


PAURA

Se vivi la tua vita scappando dalla tue paure, finirai per aver paura di vivere! Ho imparato ad affrontare ciò che mi spaventa, tipo mia moglie quando è arrabbiata, in questo modo ho iniziato ad avere un approccio più di sfida, nei confronti della paura.

La paura ti limita, io ad esempio sono terrorizzato di volare, ma non per questo non vado in vacanza.

Se non ci fosse stata mia moglie a spingermi su un aereo, probabilmente sarei andato al polo nord in macchina! Sicuramente ancora oggi preferisco andare in auto, ma non mi faccio problemi a prendere l’aereo.

Sono cresciuto con una madre ed una nonna, molto apprensive. Ogni cosa era pericolosa o poco adatta per me. Quando cresci con la convinzione che molte attività siano troppo pericolose, le scarti a priori e questo non va bene per la tua crescita personale.

Se vuoi crescere senza paura ascolta un pò di meno i tuoi parenti.

E’ normale ! Chi ci ama vorrebbe metterci sotto ad una campana di vetro, come io vorrei fare con mia figlia!

 Probabilmente questo ti farà crescere come un uccellino in gabbia.

Dobbiamo assolutamente prendere dei rischi per imparare a vivere, mettendo in conto anche le conseguenze. I genitori, oppure i nonni, cercheranno sempre di tenerti nella gabbia e più tempo starai li, più rischierai di essere mangiato una volta uscito!

Quindo i miei parenti mi danno consigli, li ascolto, ne faccio tesoro….ma tolgo un 50%..


FELICITA’

La felicità è una sensazione così sottile… comprende un ventaglio enorme di variabili, in base a chi la vive, sarà sempre diversa.

Io ho imparato che ci sono due tipi di felicità;

Una è quella che dura poco, tipo acquistare un oggetto oppure andare a cena con gli amici, diciamo legata ai beni materiali. Ci vuole anche quella, ma una volta avuto ciò che si desiderava, sparisce e ci si mette in cerca di qualcos’altro.

L’altra è quella felicità che dura nel tempo, slegata da oggetti oppure da episodi di breve durata!  Direi che è più una sensazione, forse è quella felicità più difficile da trovare.

Come tutte le cose difficile e preziose ti daranno molto più appagamento e per più tempo.

Ho trovato molta felicità nel raggiungere i miei obbiettivi, nel avere la totale fiducia nei miei mezzi. Non c’è sensazione più bella che guardarsi indietro, vedere il percorso fatto e sapere di essere sulla strada giusta verso il nostro obbiettivo.

Raggiungi i tuoi obbiettivi,  lavora ogni giorno duramente, per fare ciò che ti rende felice.

Se t’interessa essere felice ho scritto un manuale, se vuoi leggerlo clicca qui!


TRISTEZZA E MALINCONIA

La tristezza o la malinconia credo che siano una parte fondamentale della nostra vita. Oggi giorno cerchiamo in tutti i modi di tenerla lontana da noi, essere tristi non è molto bello.

Però la tristezza ci permette di riflettere in modo più viscerale, lasciando spazio alle sensazioni più profonde della nostra coscienza.

A volte piangiamo, ci chiudiamo in camera, ascoltiamo canzoni  tristi… La tristezza ci aiuta a farci capire quanto siamo arrivati in basso.

Cosi dal basso potremo ricostruire la nostra risalita, dando più attenzione alle cose positive che ci circondano, che molte volte diamo per scontante.

La tristezza è quel cassetto nascosto dove solo noi possiamo accedere. Nessun al di fuori di te può capire veramente il tuo stato d’animo, io quando sono triste, mi rifugio in questo posto e ogni tanto non mi dispiace essere più riflessivo o un pò più fragile di quello che in realtà sono tutti i giorni! Quando ti senti triste, probabilmente ti sentirai anche fragile, non vergognarti di esserlo!

Non vuol dire essere debole, vuol dire essere più ricettivi che in altre situazioni, diciamo che in questo stato riesci a captare frequenze più basse e profonde.

Quindi se ti senti triste, non reprimere questa sensazione, lasciala correre e vedrai che ad un certo punto succederà qualcosa che ti farà tornare felice! 


L’AMORE

L’amore non è una sensazione, ma è un insieme di tutte queste cose! È una specie di centrifuga di sensazioni, che nelle prime fasi, gira particolarmente forte…

 È bellissimo essere innamorati, tira fuori potenzialità che nessuno conosce!

 Io per fortuna ho conosciuto l’amore e tutt’ora influenza positivamente la mia vita!

 Mi sono innamorato di mia moglie anni fa.. e poi mi sono innamorato follemente di mia figlia appena l’ho vista! Sono una persona davvero fortunata!  Purtroppo non tutti, durante la loro vita, conosceranno il vero amore.

Se vuoi che l’amore duri e sia sempre fresco e vivo, sarà necessario coltivarlo, comprenderlo e a volte sarà necessario fare delle rinunce.

Come una rosa, non può sopravvivere senza acqua e cure, anche l’amore ha bisogno di essere innaffiato e nutrito.

Cerca sempre l’amore, non aver paura d’affrontarlo, lasciati travolgere.  Può sembrare difficile, doloroso e molte volte può spaventare, ma quello che l’amore riesce a regalarti, vale ogni singolo minuto che dedicherai a coltivare questa meravigliosa sensazione.


Grazie di essere arrivato fino a questo punto, spero di averti aiutato a riflettere su questo argomento.

Se ti è piaciuto lasciami un commento oppure condividi !

Ci vediamo al prossimo articolo!

Tag:, , , , ,

Dimmi cosa ne pensi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: