LE REGOLE DEL RAPPORTO DI COPPIA

CONDIVIDI
Una vita insieme

RAPPORTO DI COPPIA E IL SUO EQUILIBRIO

Conosco mia moglie da circa 22 anni, siamo sposati da 8 e non ho ancora imparato tutto su di lei!

Ogni giorno mi stupisce con ogni sua sfumatura del suo carattere e con i suoi modi di fare…così distanti da me da farmi stare ore a cercare di comprenderli.


In tutti questi anni d’esperienza, mi sono fatto un’idea su quali punti è meglio migliorare o atteggiamenti da evitare per vivere serenamente in coppia.

Così ho deciso, in base alla mia esperienza, di mettere giù un pò di punti su cui puoi lavorare, per vivere più serenamente il rapporto di coppia.


Non importa che tu sia sposato/a, fidanzato/a o convivente, queste piccole e semplici regole funzionereanno.
Sicuramente il nostro/a partner avrà sfaccettature e bisogni differenti, ma le linee guida credo che siano sempre le stesse.


⦁ SEI DIPOSTO AD ACCETTARE I DIFETTI DI CHI STA ACCANTO?


Quando l’amore sboccia, nelle prime fasi di fidanzamento, tutto sembra profumare di fragola e ogni momento sembra una puntata di Beautifull.

Ricordo quei fantastici momenti…. Passavo le giornate a pensare a lei, non vedevo l’ora di baciarla o di stringerla forte.

Per fortuna ho avuto modo di godere a lungo di queste sensazioni, avendo fatto 8 anni di fidanzamento ognuno a casa propria.


Quando si vive nelle proprie case separati, tutto diventa più semplice, le problematiche nascono e finiscono nella giornata in cui ci si vede e i difetti di uno e dell’altro sembrano sopportabili, a piccole dosi.


Quando poi si decide di fare il grande passo, cioè la convivenza o addirittura il matrimonio, tutto cambia!

Attenzione io non sono uno di quelli che getta fango sulla vita di coppia, anzi io credo che costruire un percorso insieme ad un’altra persona sia meraviglioso, purchè ci sia la sintonia giusta e che si percorra la stessa direzione.


Quando si condivide tutta una vita con un altra persona, bisogna fare molta attenzione alle cose che possono dare fastidio, anche inconsciamente, al partner.


In un rapporto di coppia sano, credo che sia fondamentale essere meno egocentrici e più altruisti da entrambe le parti.
Quando da fidanzati un piccolo gesto può essere trscurabile, da conviventi può diventare davvero molto fasctidioso e talvolta potrebbe essere il pretesto per una separazione!!


La classica goccia cinese, che ogni giorno, lentamente, buca le rocce piano piano!


Per scongiurare questo problema basterebbe parlare, spiegare al proprio partner che questa cosa ti disturba, senza urlare o senza attaccare con ” Tu mi dai fastidio..”. A volte le persone fanno cose che disturbano gli altri senza rendersene conto, nella maggioranza dei casi evidenziando il problema, si risolve e magari anche l’accusato esporrà le proprie ragioni in una discussione tranquilla.


Chiaramente io parlo di piccoli gesti di coppia, come mangiare a bocca aperta, lasciare in giro le calze, non essere mai i casa, oppure non prendere mai una posizione su nulla…
Molte volte non siamo disposti ad accettare i difetti del nostro partner perchè crediamo di non avere difetti, ma se ci guardiamo bene anche noi non siamo dei santi…


⦁ PENSA COME UN CASTELLO


Se devo dare una nome al mio percorso con mia moglie lo chiamerei “cantiere”.
Sembra un cantiere, perchè ogni giorno è come costruire un enorme castello, e come un castello bisogna avere, un buon progetto, fondamenta solide, mattoni duri e di qualità, solo in questo modo si può andare in alto!


Per costruire un castello è anche necessario avere un progetto comune, un disegno e una perfetta sintonia con gli operai!
Tu sei il capocantiere della tua relazione, non conta se ad un certo punto ti troverai davanti ad un problema, dovrai ricalcolare tutto e modificare il progetto, l’importante è avere sempre un obbiettivo finale sempre in mente, e anche l’obbiettivo negli anni probabilmente cambierà.


Credo che al giorno d’oggi, soprattutto nei giovani, ci sia poca determinazione e poca voglia di sacrificare un pò del proprio, per costruire qualcosa.
Per costruire un castello meraviglioso, ci vuole sacrificio ma devi sempre valutare se hai le basi giuste per sacrificare tempo ed energie per costruire ciò che hai progettato.

Se costruirai un castello sulla sabbia, sicuramente col tempo crollerà.


⦁ NON ANNULARTI


Un errore molto comune che vedo spesso, è quello di annullarsi per un’altra persona.

Come le donne di una volta, legate al marito fino alla morte, si annullavano completamente diventando solo oggetti al servizio del marito e non più donne.

Questo comportamento lo trovo davvero dannoso!


Talvolta ci si annulla da soli, per il quieto viver per non diturabare per non scoperchiare qualcosa di pericoloso. Non puoi rinunciare a tutto per il partner, non puoi diventare il partner stesso!!


Per fortuna siamo individui e come dice la parola siamo individuali, cioè liberi di essere ciò che ci piace essere in qualsiasi tipo di vincolo saremo legati. Sono sicuro che in molti casi è questa individualità che ci rende più interessanti.

Nel momento in cui tu diventi la fotocopia identica di un’altra persona diventi anche poco interessante.

Noi siamo affascinati dalle diversità e dalle persone con una propria personalità.

Le persone con la mania del controllo, inconsciamente sono attratte dalle persone che mantengono la propria personalità.


Ultimamente il trend s’è invertito, ora vedo molti uomini terrorizzati oppure auto-sottomessi alle proprie mogli tiranne…


Questi uomini escono solo su concessione della moglie, decidono solo se decide la moglie, parlano solo se la moglie dice di poter parlare.


Anch’io tempo fa pensavo che l’affermazione “moglie felice vita felice” fosse una legge giusta ed efficace, ma col tempo ho capito che non c’è affermazione più sbagliata in entrambe le parti.


Per prima cosa l’uomo dovrebbe inziare a decidere qualcosa senza aspettare la moglie, e dovrebbe capire quando è necessaria la sua presenza a casa o quando è possibile uscire con gli amici.

Noi mariti dovremmo anche smettere di lamentarci della moglie solo quando usciamo con gli amici e dovremmo smettere di dire Devo andare…Devo fare… Devo.. Sembra sempre che qualcuno ci abbia obbligati ad intraprendere questa relazione!!!


Non vorrei passare per quello che fa il super uomo e fa sempre ciò che vuole, assolutamente no, io penso che sia importante rimanere noi stessi ma rispettando il proprio partner e le necessità famigliari.


E’ troppo semplice non decidere mai nulla e lamentarsi di chi prende le scelte.


Quindi non annulliamoci per compiacere l’altro/a ma assecondiamo rimanendo noi stessi.

Cerchiamo di scontrarci, se necessario, per difendere noi stessi e per risolvere le questioni, non serve abbassare la testa e subire.
Solo la libertà ed il rispetto, ti permetteranno di vivere in modo libero e sereno.

Chiaramente questo discorso vale anche per le mogli, che molte volte si annullano per un marito/compagno che non si merita il loro sacrificio.


⦁ AMOR PROPRIO


Sembra strano ma credo che per fare del bene alla coppia per prima cosa devi fare del bene a te stesso/a, troppe persone incolpano il proprio partner o il proprio figlio per la loro pessima forma fisica o per i loro malesseri.


Quando fai un atto d’amore per te stesso, allo stesso tempo la fai per chi ti sta vicino, per i tuoi figli.

Aver accanto una persona forte, sana, in forma sicuramente aiuta a rimanere più tranquilli, aiuta il desiderio sessuale, aiuta ad avere meno pensieri.
I tuoi figli ne gioveranno avendo una madre o un padre in forma, potrai giocare tutto il giorno senza acciacchi, non vedrà un genitore in difficoltà motorie o di salute e imparerà dalle tue azioni e in età adulta farà lo stesso.
Ricorda, belle persone generano buoni bambini, i bambini saranno gli adulti di domani!


⦁ RISPETTO DEGLI SPAZI


Non è solo una questione di volume, ma proprio un rispetto degli spazi vitali del proprio partner.


Tutti noi abbiamo bisogno dei nostri spazi o dei nostri tempi, per fare qualsiasi cosa.
Putroppo molte volte cerchiamo di forzare gli altri a fare determinate cose secondo i nostri canoni, ma purtroppo rischiamo di forzare i tempi o le preferenze di chi ci stà vicino!


Se a me al mattino piace andare a correre alle 6.00, non posso pretendere che mia moglie mi segua, anche se mi farebbe piacere, ma non posso forzare questa cosa.


Io ad esempio, per prendere una decisione, ho bisogno del mio tempo!

Ho bisogno di pensare e di valutare le cose che per me sono importanti.

Non dico di non chiedere mai al proprio partner di partecipare alla tua vita, ma di fargli sapere la tua volontà e poi di lasciarlo decidere in base alle sue priorità e tempistiche.


Bisogna sforzarsi a capire le priorità e gli spazi del tuo partner, questo lavoro richiederà un pò di tempo e spirito d’osservazione, ma una volta capito come funziona sarà tutto più semplice!


Credo che questa tecnica possa funzionare anche con i figli, perchè il rapporto con un figlio è molto simile al rapporto di coppia, sempre di amore verso un’altra persona si tratta!


⦁ COMUNCIAZIONE DI COPPIA


La razza umana si è evoluta, grazie alla comunicazione e al tramandare della conoscenze, purtroppo nelle coppie molte volte questa semplice pratica viene tralasciata!


Parlare con il proprio partner è fondamentale, per rimanere uniti e in sintonia.
Vedo mariti insoddisfatti delle mogli a letto perché non fanno questo o quello, mogli insoddisfatte del marito perché non ascolta e non fanno questo o quello… Quando poi gli chiedi se ne hanno parlato con il diretto interessato dicono di no!


Se qualcosa non ti va bene, non credo dia giusto andarla cercare altrove, senza prima averne parlato con chi ” dovrebbe” conoscerti meglio di tutti! Giusto?


Parliamo con il nostro amico dei problemi famigliari, parliamo con l’amica delle frustrazioni che ci portiamo dentro…Poi quando è ora di parlare con il diretto interessato, facciamo scena muta o attacchiamo con furia e cattiveria.


Se il tuo partner ha deciso di vivere con te e di condividere la sua vita, di sicuro sarà anche disposto ad ascoltarti per risolvere i problemi.
Mantieni questa bella abitudine e non avere vergogna o paura di chi ti sta accanto, perché il percorso di una vita è meglio farlo con qualcuno che ti conosce a fondo meglio di chiunque altro!


⦁ CORTEGGIAMENTO E TRISTI SCADENZE PROGRAMMATE


La vita di coppia è fatta di scadenze anniversari compleanni momenti particolari e speciali.


I primi momenti possono essere molto intensi e sentiti, ma col passare del tempo è facile scadere nella monotonia.


Cercare di mantenere vivo l’amore vuol dire accudirlo e coccolarlo, non puoi pensare che vada avanti da solo..
Cerca di rendere speciale ogni occasione, non dico di spendere migliaia di euro, ma fai che sia un momento speciale e facile da ricordare un domani!

Se hai figli ritagliati un momento per te e la tua compagnia/o.


Già ci pensa la vita ed il tempo a rendere monotona e piatta ogni cosa, quindi il nostro compito è quella di creare una cornice per metterci dentro ogni momento speciale di coppia.

Come sempre , grazie di essere passato a trovarmi! Spero che il mio articolo ti abbia aiutato/a a riflettere e a migliorare il tuo rapporto di coppia.

Daniele

Dimmi cosa ne pensi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: